Wagyu Ibérico è un’azienda familiare con una tradizione di allevamento situata nel nord di Cáceres, ai piedi di Santibáñez el Alto, sulle rive del bacino Borbollón.

Nei nostri pascoli ci dedichiamo all’allevamento e all’ingrasso degli animali, cercando di interferire il meno possibile nella loro vita quotidiana. Vengono disturbati solo per effettuare la sanificazione ufficiale, lo svezzamento dei vitelli, la crotalizzazione dei cuccioli al momento della nascita e i trattamenti sanitari.

Con il desiderio di migliorare, abbiamo perfezionato la qualità della carne dei nostri animali, intraprendendo diversi progetti con grande piacere. Nel 2006 siamo diventati il primo allevamento di bestiame in Spagna ad avere una propria etichettatura specializzata per la carne bovina e l’unico a certificare il 100% degli animali dell’allevamento, approvato dalla Junta de Extremadura e controllato da CERTICAR in conformità con i regolamenti dell’Unione Europea.

Nel 2013 il disciplinare è stato ampliato ed è stato aggiunto il nome Wagyu Ibérico, riferendosi ad animali con un minimo del 50% di genetica Wagyu. A quel tempo eravamo l’unico pliego in Spagna e forse in tutta Europa a certificare che aveva la genetica wagyu, essendo controllato di nuovo da CERTICAR.

Abbiamo anche ottenuto il titolo McDonald’s Flashingfarm Europe, essendo l’unica azienda spagnola con questa menzione e una delle 5 in Europa. Qui si può vedere sia la qualità di vita degli animali che il modo in cui lavoriamo e ci integriamo con la società rurale in cui ci troviamo e la sua economia.

Highland

Nel 2015, abbiamo esteso il nostro disciplinare di etichettatura facoltativa alla lavorazione della carne (salsicce, salami e hamburger) e, nel 2016, abbiamo ottenuto la certificazione DEHESA BY PEFC.

IL NOSTRO PROGETTO

Wagyu Ibérico

Il nostro progetto più bravo è il Wagyu iberico, iniziato nel 2011, quando abbiamo notato la perdita di rusticità nel nostro bestiame, volendo tornare all’incrocio delle nostre origini, la razza Morucha. In risposta, abbiamo suggerito la possibilità di introdurre una razza di origine giapponese, con alta infiltrazione intramuscolare. Dopo averne studiato la fattibilità, abbiamo iniziato a introdurlo nel nostro bestiame all’inizio del 2012.

Abbiamo trovato che era una razza con una buona capacità di adattamento al nostro pascolo e abbiamo deciso di incrociare lo stallone wagyu con incroci di morucha con limusin e charoles, nei gradi f1, f2 e f3. Vedendo il grande aumento di qualità, abbiamo deciso di fare una linea esclusiva per il wagyu iberico e non utilizzarlo solo per migliorare la qualità o la rusticità dei nostri bovini, estendendo così il progetto alla produzione di carne di alta qualità.

Successivamente abbiamo introdotto più razze di mucche nel progetto: f1 di Wagyu nata e allevata in casa; Morucha in cárdeno; Cachena dalla Galizia, che è in pericolo di estinzione; Limusín; Charolés; Casina dalle Asturie; Berrenda in colorato; Blanca cacereña; Angus; Galloway e Highland.

Stiamo ancora vedendo come funziona la genetica wagyu nelle diverse razze, poiché ognuno di questi test, dal momento della gravidanza della madre, richiede un minimo di 30 mesi per controllare i risultati finali.

Siamo riusciti a fare da la carne produrra sia di altissima qualità, grazie alla sua carne con un alto livello di infiltrazione intramuscolare, tenerezza, profondità di sapore e colore della carne e del grasso. Tutto è certificato con la nostra marca di qualità Wagyu Ibérico, con incroci tra Wagyu, Morucha e razze di idoneità di carne (Limusín o Charolés).

Angus Ibérico

Oltre al nostro progetto Wagyu Ibérico, ne abbiamo altri due: Angus Ibérico e Buey Ibérico. Abbiamo iniziato con il progetto Buey Ibérico nel 2015, commercializzando i prodotti con questo marchio nel 2021. Per quanto riguarda l’Angus, abbiamo iniziato ad allevarlo nel 2017 e abbiamo anche iniziato a commercializzarlo con il marchio Angus Ibérico nel 2021. I nostri animali hanno una genetica diversa, come quella scozzese, portoghese o argentina.

Si tratta di un progetto comune in cui abbiamo cambiato una serie di premesse per la gestione della fattoria:
    1. La professionalizzazione dei mezzi di produzione del settore.
    2. L’uso della terra della Dehesa, senza sfruttamento eccessivo, insieme al suo reinvestimento.
    3. Creazione di prodotti differenziati e differenzianti.
    4. La ricerca del riconoscimento della qualità dei prodotti Dehesa.

Per la professionalizzazione dei mezzi di produzione, abbiamo cercato di fare in modo che i nostri impiegati siano formati ai nuovi progressi, approfittando della loro conoscenza della gestione tradizionale della Dehesa. Abbiamo anche adattato macchinari che venivano utilizzati in altri settori dell’agricoltura e dell’allevamento per migliorare il nostro lavoro. Un esempio è la raccolta e la distribuzione di alimenti.

Non cerchiamo solo il nostro beneficio, ma aiutiamo anche attraverso le associazioni a cui apparteniamo per contribuire all’evoluzione del nostro ambiente. Alcune di queste associazioni sono:

  • Asociación de Ganaderos 2008, con sede a Malpartida de Plasencia. È rappresentata nella FEDEHESA, la Federazione Nazionale della Dehesa. Il suo obiettivo è quello di far conoscere in Europa la Dehesa, il suo valore e i suoi prodotti.
  • Associazione Wagyu di Spagna (AWE), con sede a Coria. Siamo un riferimento per questa razza a livello nazionale ed europeo e vogliamo che i risultati di genetica, alimentazione e prodotti finali siano rilevanti, posizionando la Spagna e l’Estremadura come un punto importante nella razza Wagyu.
  • Associazione Somos Sierra de Gata. Il suo obiettivo è quello di aumentare la qualità della vita dei suoi abitanti e dei visitatori che vengono nella regione per godere di questo ambiente unico.

In breve, ciò che vogliamo ottenere è la gestione della nostra azienda con fattibilità economica a breve, medio e lungo termine, così come la fusione di innovazione e tradizione nell’uso del pascolo godendo di questo ambiente spettacolare.